Aiuto! Mi si è rotto il nerd!

REPORT: NERD FAILURE.

L’anno nuovo inizia con una anomalia preoccupante: il nerd non reagisce ai normali stimoli nerdici. Il processo di osservazione è iniziato con il primo giorno dell’anno e prosegue tutt’ora, e direi stia portando a un risultato sconcertante: mi si è rotto il nerd.

Considerando che una trasformazione in termini strutturali è da valutarsi come impossibile, sto cercando una spiegazione nelle influenze ambientali.  In effetti, un po’ di cambiamenti li sta subendo, visto che stiamo vivendo nella terza casa in pochi mesi a causa dei lavori di ristrutturazione ( che dio li stramaledica, btw), e come accertato da osservazioni precedenti, le novità hanno su di lui un effetto “bloccante”.

Verosimilmente, la dose di cambiamenti attuale sta toccando la soglia di sopravvivenza,  e il soggetto si è rinchiuso in uno stato larvale in attesa che le condizioni esterne tornino favorevoli (sulla USS Discovery è capitato un caso analogo riferito ad una forma di vita aliena che ha scelto lo stato larvale in seguito ad una serie di shock. In quel caso, per raggiungere lo stato di “sopravvivenza” la creatura ha emesso il 90% dei liquidi prima di chiudersi a bozzolo. Meglio controllare la frequenza con cui il nerd va al bagno… non si sa mai… che se mi diventa un bozzo in casa, è un casino con il trasloco finale che, prima o poi, si dovrà ben fare!).

I sintomi più evidenti stanno destano reale tensione nel resto del gruppo, che fatica a riconoscere i comportamenti del soggetto questione.

Li riassumiamo in breve, per un futuro check sui progressi dell’osservazione.

– Ha raggiunto un grado di socialità impensabile per lui: passa i pomeriggi in giochi di società, e ha scambi umani con soggetti della sua famiglia, ma anche con soggetti esterni (in Banca ha interagito in maniera amichevole con il funzionario che ci stava aiutando in una operazione, e non ha neanche fatto battute sul livello elementare delle loro soluzioni tecnologiche, che in effetti erano molto elementari per averlo notato persino io!) NOTA BENE: gli scambi “umani” si stanno attivando anche con il cane, e questo è un dato allarmante. Pare che gli stia permettendo di salirgli in braccio e anche di dormire durante la notte su una poltrona (fino ad ora il suo posto è stato rigorosamente sul cuscino – morbido e caldo e coccolo e teneroso- per terra), inoltre recentemente mi è parso di udire un ” ‘notte Bumbo” (nome affettivo del cane Bruno). In caso di ripetizione di questo comportamento aberrante, notificare immediatamente: pericolo.

– Ha perso il senso dell’orientamento e si siede in un posto a caso a tavola. Anche questo comportamento ha dell’inverosimile. La sua precisione chirurgica nell’abbinare il posto a tavola con una attività specifica era una caratteristica primaria (protocollo colazione: a capotavola per la colazione se è da solo, mentre se c’è il nerd beta si siede nel lato corto sulla destra e lascia il posto in cima per lui; mentre se ci sono anche io si sede nel lato corto opposto a quello in cui si siede quando c’è il nerd beta, il quale si sposta da capotavola – che diventa il mio posto – e si mette nel lato corto al posto del nerd alfa quando è da solo. Se siamo solo io e lui, stiamo nei due lati corti del tavolo, io nel posto del nerd beta e lui nel suo quando c’è il beta. E questo SOLO PER LA COLAZIONE. E NON SI SGARRA. Poi c’è il resto della giornata.) Immaginarlo adesso, alla ricerca di un suo posto, strappa una lacrima. Sembra Superman quando ha perso i poteri, che entra in un bar, si guarda intorno sperduto, e alla fine finisce che le prende dal primo pirla.

– Ha concesso al nerd beta di usare il suo Mac mezzo nuovo (schermo recentemente fatto sostituire gratuitamente da Apple per un problemino che non si notava neanche con il lanternino, ma che per lui era una specie di offesa alla decenza), per FARE I COMPITI. Tale comportamento è stato accompagnato da una affermazione francamente inedita, come “Tanto cosa gli può fare? E poi io non lo sto usando!”. Considerando che durante il tempo di degenza del Mac all’Apple store (1 notte) al nerd mancava di mandare messaggi di buona notte e “Get well soon” al device in guarigione, si può dire che la situazione sia da tenere sotto controllo con molta attenzione. (Se lo immaginava con la sua copertina bianca – cioè la cover temporanea di plastica siliconica in cui è stato deposto il ‘bambinello’- mentre interagiva con gli altri Mac in cura… una cosa imbarazzante… e faceva le vocine in italiano e in inglese per imitare i computer nuovi che arrivavano allo store, visto che il cinese gli veniva malino). Vedere ora il prezioso e adorato dispositivo nelle mani inesperte del beta, fa venire i brividi a me e dovrebbe gelare il sangue nelle vene del padre nerd. E invece, niente.

– Ha perso interesse nelle serie tv. Come già indicato, la prima cosa che ha fatto entrando nella casa che ci ospita al momento (che poi è quella di quella santa donna di sua madre), è stata quella di installare Netflix, allo scopo di mantenere una continuità con il suo necessario approvvigionamento di serie tv. Ma poi, niente. Anche se sollecitato, niente. Alza le spalle e dice “magari dopo”. Il dato inquietante è che non dà segni della emozione umana chiamata “tristezza”, anzi. Sembra allegro e gioviale. E ciò è gravissimo! Praticamente, dopo “Black Mirror 4” è fermo. In 6 anni non è mai successo. Il dato desta preoccupazione.

Probabilmente, un prossimo rientro nel suo ambiente naturale, cioè casa nostra, potrebbe contribuire a ristabilire il suo normale approccio nerdico alla vita. Da valutare una accelerazione della fine dei lavori allo scopo di fargli recuperare la consueta asocialità.

UPDATED REPORT: si osserva una labile attività nerdica! In un momento di calma si è messo a lavare l’phone e lo sta asciugando con la solita metodica apprensione. Buon segno. Sta anche pulendo la cover da dentro… bene.

UPDATED REPORT 2: Ho assaggiato il sugo, e invece di chiedermi se era buono, mi ha chiesto: “Riesce a colpire i recettori del piacere del cervello?”. Ci sono speranze…

Se non ricomincia ad essere psicopatico, io esco di testa.

4 thoughts on “Aiuto! Mi si è rotto il nerd!

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: