Tentazioni

“Comunque ho deciso. In vacanza non porto il Mac. Porto solo l’ipad. Ho deciso che non voglio lavorare per questi pochi giorni e non voglio tentazioni”. Firmato: il nerd.

Ellamiseria, e poi uno dice che non deve preoccuparsi. Oggi, così, de botto, senza senso, arriva questo messaggio. Boom. Ma ti pare possibile che un nerd viaggi senza un computer? A me, no. Non lui, per lo meno.

Un minimo di contesto, aiuta. Allora, sul fatto che questo 2020 sia una merda direi che non ci sia molto da ricamare, ma le conseguenze pratiche lo sono anche di più, e in ogni famiglia sono diverse.

A casa mia succede che le vacanze, quest’anno, sono praticamente separate e ridotte all’osso. Io me ne vado al mare da sola qualche giorno, con l’accordo che lui mi raggiunga appena può. “Appena può” è “appena smette di scrivere righe di codici, visto che sta scrivendo righe di codici da credo un mese”. Ora, se parlassimo di me, si potrebbe capire che dopo sta sbatta di scrittura, a una persona sana di mente non verrebbe mai in mente di portare il computer, anzi non ne vorrebbe vedere uno neanche con il distanziamento sociale di 2 metri (esageriamo!). Ma il fatto è che a lui questa cosa PIACE, e quindi è difficile immaginarlo in una presa di coscienza così potente da imporsi la rinuncia. Questo qui ha parlato di “tentazioni”, e mi sembra abbastanza esplicito.

Il problema è che temo mi si prospettino alcuni giorni di leggera tensione. Sì, perché se facciamo il gioco delle uguaglianze è come se io, memore del fatto che mi fa male, arrivassi all’estremo sforzo di tornare a non mangiare latticini e carboidrati con il glutine. So di poterlo fare, perché l’ho già fatto, e so che mi fa molto ma molto bene, ma MI FA INCAZZARE! E se anche lui ha fatto lo stesso ragionamento, abbiamo un problema. Anche io, quando sono in super astinenza da cibi proibiti, faccio quella che non li compra neanche per non cadere in ‘tentazione’, ma MI FA INCAZZARE! E chi mi conosce, sa cosa posso diventare quando non mangio. E visto che il nerd, invece sul cibo è proprio indifferente, temo che lo stress da astinenza si scaricherà su questa volontaria privazione.

Io, pusillanime, gli ho scritto di portarlo il mac… che lo teniamo lì solo per le emergenze… non si sa mai. Ma lui mi ha detto “NO!, Niente tentazioni”.

E vabbè. Rischiamo. Anche perché non oso andare oltre con le offerte perché poi mi risponderebbe che in caso di emergenze vere vere avrebbe già il suo piano B, C, D e rotti.

Io so solo che ho fatto la spesa oggi, e gli ho comprato la focaccia di benvenuto, la quale essendo di carboidrato con il glutine, è stata rinchiusa nello sportello del forno perché non la posso mangiare e questo MI FA INCAZZARE! Ho anche fatto la foto per far vedere che non l’ho assaggiata… intendo, a parte quel triangolino in basso a sinistra… ma piiiiccolo che non si vede neanche… ma piiiiiccolino…

Photo by Priscilla Du Preez on Unsplash

2 risposte a "Tentazioni"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: